INTUIZIONI

INTUIZIONI:

mi stavo affacciando alla finestra per valutare l’ora della mia sveglia (nel senso che qualora domani dovesse piovere, mi arrecherò in facoltà a piedi e non in vespa per ovvie ragioni) e mentre scrutavo un cielo pieno stelle, ma alle spalle di pesanti nuvole cariche di gocce di pioggia, che domani gaie e gagliarde mi faranno compagnia nel lungo tragitto verso l’uni, ho capito che domani avrei dovuto svegliarmi presto (che poi a dirla tutta il problema non è prima o dopo, perchè la sveglio suona sempre troppo presto -.-). Nell’ acme dell’illuminazione, la mia testa, grave dell’intuizione, si chinò e notò i grandi bidoni della monnezza stracolmi, come le mie palle di questa pioggia! Al che mi giunse un’ulteriore illuminazione, di carattere ( se possibile -.-) ben più grande:tra circa 4 ore ( ed è mezzanotte in questo momento >.<) , il delicato tintinnio dei macchinari, con le loro allegre sirene di retromarcia, accompagnati dalla grazia delle imprecazioni dei netturbini, suggeriranno con dolcezza al mio cervello che è iniziato un altro lunedì! un lunedì capostipite di una settimana di impegni, pioggia, responsabilità, programmi della mediaset, ore di studio, pioggia, sveglie sempre più improbabili, pioggia, film scadenti per un pubblico anziano e pioggia nel week end.

Ora, se questo capitasse in un momento qualsiasi della giornata, come per esempio a metà dell’ora di cure palliative ( un nome a caso ovviamente) mi farebbe pensare che avere una vita piena, fa di me una persona responsabile e matura, che con sudore ed impegno costruisce il proprio futuro!… MA ( e il maiuscolo sottolinea con efficacia il valore dell’avversativa) dal momento che questo accadrà al risveglio ( che fatalità cade sempre in mezzo alla mia fase rem! *, o in mezzo ad un sogno erotico che vede protagonista il sottoscritto è Angelina Jolie nelle vesti rispettivamente di Spiderman ed MJ ) è evidente che il mio primo pensiero sarà: “un’imprecazione, seguita da un mugugno stile regina degli alien ( ma che tradotta risuterebbe un drammatico “ancora lunedì ,seguito probabilmente una bestemmia, o forse una preghiera di speranza che mi stia sbagliando, che anche se si tratta di un incubo almeno sto ancora dormendo- lo studio delle lingue da risveglio traumatico è una scienza non ancora precisa-“) seguita da un ulteriore imprecazione.” Naturalmente capisco che si tratta solo di una situazione di stress causata dallo sballo ormonale del risveglio ( che secondo me ha suggerito il famoso risveglio di matrix), e che la reazione corretta è quella della situazione dell’ora di cure palliative ( mi sembrava esagerato scegliere il corso di “psicologia del dolore”) , ma è anche vero che un buon umore non ne annulla uno cattivo ( altrimenti avrei ancora una ragazza) e due intuizioni di pessimo auspicio non danno una doppia fase non rem.

* la fase rem, è la fase più profonda del sono in cui una seria di reazioni chimiche fa lavorare il cervello, al di la dellafisiologia che non ho intenzione di spiegare ( 1 perchè sono un lavativo e perchè ne ho già abbasta dell’uniXD 3 perchè sono un lavativo !)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...