LA TEORIA DEL SORRISO*

LA TEORIA DEL SORRISO*:

 

la vita è quella che è: ne giusta ne sbagliata, al massimo ironica.. noi agiamo di conseguenza; ognuno fa a modo suo, in base a quello che può o che decide; non c’è un modo corretto per affrontare la vita, perchè quando nasci inizi un viaggio, ma nessuno ti da la mappa. Non sempre puoi decidere dove arrivare, ma quello che puoi fare è decidere come viaggiare, io viaggio col sorriso, è difficile, perchè a volte fori e non hai la ruota di scorta, a volte si brucia il motore e sei in mezzo al nulla, a volte ti prendi senza benza e nessuno ne ha da darti e quindi sei costretto a fermarti.Però avere un sorriso da perdere è come avere una ruota di scorta, o una tanica di benzina in più, si è più una sensazione, come dire “spero in una cosa perchè ho bisogno che esista” ma è una speranza per ripartire anche a piedi! E questo vuol dire non fermarsi mai, magari ti muovi più lentamente e perdi la macchina, ma sei ancora in viaggio.

Tra quelli che sorridono, ognuno ha il suo motivo per farlo, qualcuno lo fa per farsi sempre forza, qualcuno lo fa per per gli altri, qualcuno lo fa per avere un motivo per non fermarsi, qualcuno lo fa per rinunciare alla sua felicità, qualcuno lo fa per combattere. Queste stesse motivazioni le persegue anche chi non sorride, però io credo che abbia una marcia in meno, perchè quando incontra un problema, è legato a quello. Chi sorride invece, ha uno scudo che lo skilla meglio ai problemi; a volte pare che sia un atteggiamento irresponsabile, che non si preoccupa delle conseguenze ( a volte è anche vero.. ma chi può dire se sia più importante preoccuparsi o essere felice?), ma non è detto, gli scout sorridono e cantano anche nelle difficoltà, e in genere non sono persone irresponsabili, ma sanno che comunque vadano le cose puoi ridere con qualcuno affianco in mezzo al delirio della vita e ricominciare sapendo di non aver nulla da perdere e tutto da guadagnare, e questo è più forte di un colpo di reni, più forte di un bigliettino alla maturità, è potente come trovare il caffè pronto la mattina, è potente come tornare a casa e trovare qualcuno che ti aspetta per chiederti come va; una sensazione che ci rende invincibili, che non ti lascia affondare e che può farti affrontare qualsiasi cosa, sapendo che se anche sbagli una prova, puoi ricominciare perchè sei ancora in grado di sorridere e quindi di non fermarti.

È difficile sorridere sempre, l’ho già detto, a volte sorridi ma vorresti semplicemente distruggere tutto quello che ti capita a tiro, a volte sorridi ma per non piangere, a volte sorridi e menti a chi ti sta intorno, però lo fai comunque perchè sai di essere una persona che sorride, e niente e nessuno può ne ha il diritto di impedirti di essere quello che sei. Perciò sorridi, perchè quando sorridi, comunque vadano le cose, non ti fermi mai, a me paice pensare che ci sono battaglie che si vincono e ci sono battaglie che si perdono, ma quello che possiamo fare è solo continuare a combattere, e qualcuno ci riesce anche sorridendo: queste persone sono quelle che alla fine chiamiamo eroi, loro vincono sempre.

 

 

 

 

* nonostante io paia un disagiato della vita, un incazzato continuo, un frustrato insalvabile in base a quello che scrivo, ( se avete bene letto il sottotitolo del blog, si intuisce) nella realtà io vivo col sorriso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...